Laser Scanner mobili

Sistemi integrati per scansioni in movimento MMS - Mobile Mapping System

laser-scanner-mobile

Il Mobile Laser Scanning è un sistema di scansione laser che consente l'acquisizione di dati 3D per mezzo di uno o più scanner laser montati su una piattaforma mobile (autoveicoli, imbarcazioni, veicoli su rotaie). L'obiettivo di scansione LASER MOBILE è la registrazione di dati 3D di superfici di oggetti in base ai seguenti importanti requisiti:

  • alta efficienza nei tempi di acquisizione di dati di vaste aree
  • registrazione automatica di dati 3D in un sistema di coordinate comune (GPS)
  • alta risoluzione e precisione dei dati registrati con nuova tecnologia FULL WAVE FORM

In generale, un sistema di scansione laser mobile comprende:

  • almeno un SENSORE LASER SCANNER, in modalità profilometro
  • un sensore inerziale IMU / GPS, sistema che misura la posizione e l'orientamento della piattaforma mobile all'interno del sistema geodetico mondiale WGS84. Il sistema GPS differenziale è costituito da una stazione base fissa e una, cosiddetta ROVER, sulla piattaforma mobile.
  • un software volto a unire le informazioni geometriche del profilo (dati laser scanner) con i dati di posizione e orientamento della piattaforma di scansione
  • una struttura movibile rigida e antiurto, per l’alloggiamento dei sensori sul veicolo
  • un sistema di FOTOCAMERA/E DIGITALE/I (opzionale) sincronizzato con il sistema LASER/IMU/GPS, montati sulla stessa piattaforma.

Sistemi mobile con tecnologia SLAM

I sistemi di scansione in movimento, oltre ad essere usati in esterno su aree molto estese, possono essere utilizzati anche all'interno di edifici e capannoni industriali, dove il segnale Gps non è presente.
Questi sistemi, come Kaarta Stencil & Contour, utilizzano la tecnologia SLAM in completa assenza di GPS.
Per SLAM (dall'inglese Simultaneous Localization And Mapping) si intende il processo per cui uno strumento si muove in un ambiente sconosciuto, costruisce la mappa di tale ambiente ed è capace di localizzarsi all'interno di quella mappa. 
I produttori del sistema e i proprietari degli algoritmi di registrazione delle scansioni, che tra l’altro hanno vinto la competizione sul posizionamento senza GPS nel 2016 organizzata da Microsoft, ci tengono a spiegare che non è la tradizionale SLAM e che, rispetto all’errore del 1-2% di quest’ ultima, Kaarta garantisce lo 0,2% della distanza compiuta.
Questi laser scanner mobile di peso leggero permettono di integrare la mappatura e la posizione in tempo reale, anche in mancanza di segnale GPS, e di visualizzare la nuvola di punti 3D senza post elaborazione. Possono essere facilmente montati su droni, su veicoli o portati comodamente a mano o in uno zainetto.

 

Sistemi mobile con tecnologia SLAM

scanner-rilievo-movimento

Nei sitemi mobile con tecnologia SLAM troviamo Kaarta Stencil & Contour.

Questi laser scanner mobili permettono di rilevare ambienti in real-time senza l'utilizzo di GPS.

Stencil è più indicato per esterni, Contour invece per interni.



 

Sistemi integrati con IMU, GPS e Software di georeferenziazione delle nuvole di punti

scanner-rilievo-movimento

Nei sitemi integrati abbiamo i sensori LiDAR di YellowScan (Mapper e Surveyor). 

Inoltre sono presenti i laser scanner RIEGL 2D e 3D, i quali sono ideali per applicazioni di mappatura mobile.

Per registrare i dati di scansione acquisiti da piattaforme mobili (come auto, barche, treni, su strada e fuoristrada) questi laser scanner sono corredati di sensori di posizione come, ad esempio, il GPS (Global Positioning System) e IMU (Inertial Measurement Unit).

Sensori laser per rilievo in movimento

laser-scanner-rilievo-movimentoI laser scanner Riegl serie V-line e Z, i laser scanner Z+F ed il Faro Focus 3D sono già predisposti per applicazioni su piattaforme in movimento (automobili, barche, veicoli su rotaia...). Ciò significa che questi strumenti, oltre alla normale acquisizione 3D, possono lavorare anche in modalità 2D , ovvero acquisire profili geometrici tramite la ripetizione della stessa linea di scansione. Per poter registrare i dati acquisiti da piattaforme non statiche in un sistema di coordiante fisso, ad esempio WGS84, il laser scanner deve essere integrato con sensori GPS, che forniscono posizione ed orientamento, e con una piattaforma inerziale (IMU) che, misurando le accelerazioni lineari ed angolari inferte al sistema, permette di correggere la traiettoria in maniera molto precisa.

Sistemi integrati Microgeo

laser-integrati

Grazie alla decennale esperienza con i produttori  RIEGL e Z+F (di cui è anche distributore esclusivo ) e la collaborazione con FARO e Velodyne, MICROGEO  ha sviluppato un    proprio Mobile Mapping System, realizzando un sistema di scansioni laser in movimento modulabile a seconda delle esigenze del cliente e dei suoi campi applicativi.